Triplicamento inceneritore? NO!

IL MOVIMENTO ART 1 MDP PAVESE

DICE NO

AL TRIPLICAMENTO DELL’INCENERITORE VOLUTO DA A2A

SUL TERRITORIO DI CORTEOLONA

La provincia di Pavia produce ca. 350.000 tonnellate di rifiuti annui ed ha 2 impianti, Corteolona e Parona, che possono trattare ben 600.000 tonnellate di rifiuti annui: quasi il doppio di quelli prodotti in tutta la provincia!!

L’annunciato triplicamento dell’inceneritore a Corteolona è quindi non solo superfluo rispetto alle esigenze del territorio ma in contrasto con le nuove e più stringenti norme regionali.

Invece Regione Lombardia, schierandosi a favore del triplicamento dell’inceneritore, sembra voler considerare il territorio Pavese come la “pattumiera” della Lombardia, dove poter far confluire di tutto e di più: inceneritori, discariche, fanghi, gassificatori, bioreattori, pirolisi.

Con questo atteggiamento Regione Lombardia assume un ruolo di “controparte” e non di “istituzione” sensibile alle esigenze del territorio, che dovrebbe essere a fianco dei Sindaci e non solo delle aziende.

Il territorio Pavese risulta essere uno dei più inquinati della pianura padana:

  • il tasso di mortalità è superiore del 10% alla media regionale

  • il tasso di mortalità dovuto a tumori dell’apparato respiratorio è superiore del 17,7% della media italiana e del 10,8% della media regionale lombarda

PER QUESTI MOTIVI

SIAMO A FIANCO DEI SINDACI E DEI CITTADINI PAVESI

IN QUESTA LOTTA

A DIFESA DEL TERRITORIO

E DELLA SALUTE DEI SUOI ABITANTI

per maggiori informazioni: articolo1bassopavese@gmail.com

Se ti è piaciuto, condividilo:

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial